Title

Description
    • Reverse engineering software

    Reverse engineering per l’allineamento del mondo CAD al mondo reale

    Creazione e aggiornamento delle superfici CAD sulla base di dati di scansione

    Il reverse engineering permette di creare un modello di superficie CAD che rappresenta con la massima precisione un oggetto scansionato. La tecnica del reverse engineering è utile in tutte le situazioni in cui viene eseguita una lavorazione manuale su un oggetto reale e occorre creare un modello CAD per le fasi successive del processo.

    Nella produzione di modelli, è possibile scansionare i veicoli e gli oggetti di design modellati in argilla e convertire i dati così acquisiti in superfici CAD.

    Nella produzione di stampi, si possono scansionare le variazioni manuali apportate in fase di tryout alle superfici di stampaggio e usare i dati risultanti per aggiornare il modello CAD esistente. Inoltre, è spesso necessario creare superfici CAD per stampi che ancora non esistono in formato digitale. 

    Oggetti modellati o modificati manualmente importati in Tebis
    Gli oggetti modellati o modificati manualmente vengono scansionati e quindi importati in Tebis.
    Software reverse engineering creazione di un modello di superficie CAD di alta qualità
    I dati di scansione vengono convertiti in mesh (reticoli blu). Su questa base, il reverse engineering permette di creare un modello di superficie CAD di alta qualità perfettamente utilizzabile per la progettazione.

    Come funziona

    Progettazione e reverse engineering delle superfici in un unico software

    Usando un unico file CAD, il progettista può analizzare e ottimizzare la qualità dei dati di scansione, creare un wireframe e quindi generare il modello di superficie. Le superfici ottenute con il reverse engineering possono essere integrate in fase di progettazione usando le funzioni disponibili per la modellazione di curve e superfici. La tecnologia Tebis permette di realizzare velocemente le superfici di forma libera desiderate - comprese le superfici di Classe A.

     

     

    video thumbnail
    Please accept Cookies.
    Please accept the Marketing Cookies for using the form/video.
    Activate Cookies
    Video: non servono conoscenze particolari per creare dati di progettazione CAD dalle parti in lamiera scansionate.

    Qui sotto sono elencati i passaggi con cui è possibile creare superfici CAD di alta qualità con la tecnica del reverse engineering:

    • Importazione di dati STL
    • Analisi ed elaborazione dei dati delle mesh
    • Creazione di un modello wireframe con i dati della mesh
    • Creazione di singole superfici nel modello wireframe
    • Analisi delle superfici
    • Ottimizzazione delle superfici
    • Progettazione del componente

    Massima contiguità con la mesh

    Progettazione intuitiva con wireframe e modelli di superficie

    Grazie a funzioni di disegno semiautomatiche e interattive è possibile, partendo da un oggetto scansionato (mesh), creare un modello wireframe intelligente in cui controllare automaticamente il grado e la segmentazione delle superfici e la qualità delle loro transizioni. Usando il modello wireframe è così possibile stabilire il layout delle superfici e la qualità delle transizioni con le superfici adiacenti. Tebis calcola il modello di superficie sulla base del wireframe e delle mesh in modo completamente automatico. Specificando le tolleranze, l’utente ha la possibilità di stabilire il grado di “aderenza” del modello wireframe e delle superfici ai dati di scansione.

    modello wireframe funzioni per il lavoro su mesh
    Per la produzione del modello wireframe sono disponibili pratiche funzioni sviluppate appositamente per consentire il lavoro sulle mesh salvate.

    Reverse engineering - un processo veloce e preciso 

    In caso di modifiche e in mancanza dei dati degli stampi

    Con la funzione di reverse engineering di Tebis è possibile creare velocemente copie virtuali di stampi per presse o per macchine di stampaggio a iniezione tenendo conto anche dei dati CAD già esistenti. Il reverse engineering di Tebis offre una serie di vantaggi che si traducono in un enorme risparmio di tempo:

    • Applicazione delle modifiche manuali apportate a uno stampo in fase di tryout in un modello CAD già esistente, per continuare il lavoro su una geometria aggiornata e fedele al modello reale
    • Scansione di una lamiera imbutita e preparazione del modello di superficie risultante per le operazioni successive (tranciatura) e per le attrezzature
    • Creazione di superfici sulla base di mesh FEM ricavate da sistemi di simulazione
    • Produzione di un secondo set di stampi, ad esempio per altre sedi di produzione
    • Riparazione degli stampi in caso di rottura

    Aggiornamento delle superfici CAD dopo modifiche manuali in fase di tryout

    Nella fase di tryout è frequente che gli stampi subiscano alcune modifiche manuali. Questo fa sì che il modello CAD non sia più completamente valido. Con il reverse engineering, le modifiche apportate manualmente possono essere scansionate e trasferite facilmente al file del modello CAD. Questo comporta un enorme risparmio di tempo per l’ottimizzazione successiva dello stampo e per la creazione di duplicati.


    Verifiche nella ricerca della forma ideale

    Una volta realizzato il modello, le superfici CAD costituiscono la base di partenza per tutti i processi di progettazione e produzione successivi. Se il form finding viene eseguito ad esempio con modelli di argilla, o se si tratta di componenti d'epoca o di oggetti d'arte, il modello CAD deve riprodurre gli oggetti reali il più fedelmente possibile.

    video thumbnail
    Please accept Cookies.
    Please accept the Marketing Cookies for using the form/video.
    Activate Cookies
    Video: l’area modificata di questa lamiera di rinforzo viene acquisita nel modello CAD.
    Vorreste una presentazione del software o maggiori informazioni?

    Inviateci i vostri dati di contatto.

    Vi contatteremo al più presto!