Title

Description

    Koller Formenbau imposta una pianificazione affidabile e trasparente con ProLeiS

    I processi di produzione di stampi del MES vengono integrati e ottimizzati con dati concreti

    Per poter fornire indicazioni attendibili su date, disponibilità e prezzi servono cifre, dati e fatti aggiornati.
    Presso la Koller Formenbau di Oberbürg, il sistema di organizzazione e pianificazione ProLeiS di Tebis offre una serie di vantaggi in termini di adattabilità, trasparenza e ottimizzazione del processo.

    I processi di produzione di stampi del MES vengono integrati e ottimizzati con dati concreti

    Per poter fornire indicazioni attendibili su date, disponibilità e prezzi servono cifre, dati e fatti aggiornati. Fino a pochi anni fa i dati e i processi della Koller, azienda produttrice di stampi di Oberbürg, erano “archiviati” quasi esclusivamente nella mente dei progettisti. Il coordinamento tra i progettisti e tra questi e il reparto produttivo avveniva essenzialmente su richiesta, una situazione tuttora non insolita nel campo della produzione di stampi. “Questo sistema funzionava sorprendentemente bene, ma finiva molto spesso per mostrare i suoi limiti”, spiega Fabian Schmittlein, uno dei responsabili della pianificazione della produzione di Koller. “Si facevano lunghe riunioni o ci si parlava ‘al volo’ sulla porta, ma non si aveva mai la certezza di conoscere la situazione aggiornata dei dati; e per i nostri colleghi della produzione, questo processo era tutt’altro che trasparente”. Come strumento rudimentale si utilizzavano tabelle Excel, ma con l’avanzamento dei progetti diventavano sempre meno chiare e comprensibili. Anche perché, nel corso degli anni, i progetti degli stampi sono diventati sempre più estesi e complessi. 
    Oggi, grazie a ProLeiS, anche gli operatori delle linee di assemblaggio e try-out hanno una visione completa dei passaggi successivi e possono pianificare in modo ottimale.

    Connessione in rete e alleggerimento digitale del carico di lavoro

    Per queste ragioni, i responsabili hanno cercato una soluzione software che potesse supportarli efficacemente nella pianificazione delle capacità e dei processi di produzione, nell’aggiornamento continuo dei dati e nella creazione di un processo trasparente in tutti i passaggi, fino agli operatori delle macchine. E poiché la contabilità e l’amministrazione della Koller utilizzano SAP, serviva anche un’interfaccia in tempo reale compatibile con gli standard di questo software gestionale.  

    Nel 2018, in occasione della fiera AMB di Stoccarda, il team formato dal direttore di produzione Ferstl, da Georg Sippl, responsabile del reparto di preparazione delle operazioni e dei banchi di lavoro, e da Fabian Schmittlein, responsabile commerciale e della pianificazione della produzione, ebbe modo di acquisire una panoramica completa su tutti i sistemi in esposizione che potessero soddisfare le esigenze dell'azienda. 
     

    “Con ProLeiS troviamo sempre una soluzione per migliorare. Quando un’idea appare sensata e fattibile viene subito messa in atto.”

    Fabian Schmittlein

    ProLeiS integra i processi con dati concreti

    Alla fine erano rimasti due pacchetti che potevano soddisfare i requisiti iniziali. “Uno si presentava come un sistema standard con una struttura di base relativamente rigida”, spiega Schmittlein. “Era la soluzione di gran lunga più conveniente”. Ciò nonostante, decidemmo a favore dell’altra: il software MES ProLeiS di Tebis. E per una ragione ben precisa. “Con il sistema che inizialmente sembrava più economico avremmo dovuto adattare completamente i nostri processi alle strutture del sistema”, spiega Schmittlein. “Con ProLeiS, viceversa, il sistema era in grado di incorporare e integrare i processi già esistenti, che erano frutto di un lavoro di coordinamento pluriennale”. Sono stati modificati solo alcuni punti: “Abbiamo analizzato i nostri processi insieme agli esperti di Tebis Consulting”, ricorda il pianificatore di processo. “Nei punti in cui avevamo bisogno di modifiche, gli specialisti hanno identificato molto chiaramente le soluzioni più vantaggiose per noi e ci hanno proposto metodi ottimizzati per realizzarle”. 
    Fabian Schmittlein, pianificatore di processo di Koller Formenbau

    La trasparenza ottimizza le sequenze di produzione

    Ogni reparto era già ottimizzato piuttosto bene al suo interno, ma mancava una visione più ampia sull’insieme del processo. “Ogni caporeparto era interessato a utilizzare al meglio le proprie macchine”, ricorda Schmittlein. “E poiché il coordinamento era difficile, era molto frequente che alcune parti degli stampi venissero finite molto presto e tenute in attesa mentre altri componenti necessari da realizzare in altre unità erano ancora in fase di preparazione”. Questo dipendeva delle priorità differenti stabilite dai responsabili dei singoli reparti. Adesso è tutto completamente diverso. Con ProLeiS è stata ottimizzata l'intera catena del processo, fornendo visibilità e trasparenza sulle attività degli altri reparti. Ciò significa che i responsabili hanno una visione d’insieme delle diverse sequenze e dello stato di avanzamento dei progetti, per tutti i componenti interessati. E con questi dati, i responsabili della pianificazione di Koller possono verificare e definire velocemente, con pochi clic, la soluzione ottimale per l’intero processo – a vantaggio dell’intera azienda.
    La Koller ha a disposizione un parco macchine di ottimo livello – che comprende tra l’altro due modernissime Trimill VF 3021 e altri macchinari di grandi dimensioni.

    I vantaggi della simulazione delle variazioni 

    “Dal nostro punto di vista, il vantaggio principale risiede nella possibilità di simulare i processi e le variazioni”, sottolinea Schmittlein. “Se il cliente avesse bisogno degli stampi con due settimane di anticipo sul termine concordato, potremmo farcela? E quanto ci costerebbe? Questa è una tipica domanda a cui in precedenza non potevamo dare risposta. Certo, ognuno ha un suo istinto e può farsi un'idea approssimativa sui possibili effetti delle variazioni e su cosa sia fattibile in termini di tempo. Ma questa ‘idea approssimativa’ comporta anche che, in diversi casi, si rischia di prendere una decisione sbagliata in situazioni importanti. E in questi casi, l’insoddisfazione del cliente è inevitabile”.
     

    ProLeiS ha cambiato radicalmente questa situazione. “Che arrivi una richiesta di consegna anticipata, una commessa dei vigili del fuoco o intervenga un guasto a una macchina o una mancata consegna di un fornitore – bastano un paio di clic per inquadrare la situazione con chiarezza e poter dare indicazioni certe al cliente”, spiega Schmittlein. “Ma anche internamente, sappiamo esattamente cosa possiamo chiedere agli operatori delle macchine, capire quando è preferibile affidare parti delle commesse a partner di fiducia e quando, viceversa, le nostre capacità ci consentono di accettare ordini aggiuntivi”. 



     

    “Che arrivi una richiesta di consegna anticipata, una commessa dei vigili del fuoco o intervenga un guasto a una macchina o una mancata consegna di un fornitore – bastano un paio di clic per inquadrare la situazione con chiarezza e poter dare indicazioni certe al cliente”

    Fabian Schmittlein

    Pianificazione dei costi e documentazione

    “Il grande vantaggio è che tutte le decisioni si basano su dati oggettivi e possono essere attuate e documentate in modo trasparente”, sottolinea Schmittlein. “Peraltro, questo non vale soltanto per le variazioni o altri eventi imprevisti”. Oltre alla pianificazione dei tempi e delle capacità, anche i costi possono essere preventivati in modo del tutto trasparente: “Il costo di un progetto si può valutare subito, fino all’ultimo centesimo, così come si possono stimare gli impatti economici di eventuali modifiche. Questo non solo rende la pianificazione attendibile a lungo termine, ma rafforza anche la nostra reputazione di affidabilità presso i clienti”. In passato, ricorda Schmittlein, i piani concordati con i clienti avevano poco a che vedere con l'agenda effettivamente seguita al loro interno dai produttori di stampi. “Con ProLeiS, abbiamo deciso di introdurre un sistema basato su ‘milestone’”, spiega. “Grazie a diversi meccanismi di controllo trasparenti, oggi è molto facile conoscere con precisione lo stato di avanzamento di un progetto, anche in termini di costi. Questo ci consente di argomentare con molta sicurezza anche nei confronti dei clienti”.
    Tecnologia di misurazione ottica per il controllo di qualità – una prassi ormai abituale presso i grandi produttori di stampi. I dati vengono registrati con la massima cura, non solo per il cliente.

    Processi flessibili e ottimizzazioni razionali

    Il funzionamento del sistema è estremamente fluido, ma non è stato così sin dall'inizio. “Tra le tre variabili principali, costi, tempi e qualità, ProLeiS privilegia i termini di consegna e cerca di adeguare tutti i processi in base a questo criterio”, spiega Schmittlein. “All’inizio, inoltre, le sequenze di lavorazione venivano stabilite in modo relativamente rigido. Nella nostra ottica, invece, il processo è un’entità ‘modellabile’: abbiamo bisogno di un po' più di flessibilità per utilizzare le macchine in modo ottimale pur rispettando i termini di consegna. Per rispondere a questa esigenza, il team di ProLeiS ha ampliato le possibilità disponibili, permettendoci di prevedere sequenze di lavorazione alternative e di applicarle nei casi opportuni”. In generale, i responsabili di Oberbürg sono stati molto colpiti dalla grande flessibilità dei partner di ProLeiS. “Troviamo sempre una soluzione per migliorare”, sottolinea Schmittlein. “Quando un’idea appare sensata e fattibile viene subito messa in atto”. Gli operatori della produzione sono stati coinvolti nei processi fin dall'inizio e hanno potuto esprimere le proprie idee. “Naturalmente, all’inizio alcuni avevano riserve e timori”, ricorda. “Ma i vantaggi sono apparsi subito evidenti e oggi nessuno farebbe più a meno di ProLeiS”.
    Niente più congetture: un sistema a semaforo mostra se è disponibile tutto il necessario per avviare la produzione di un ordine e qual è lo stato di avanzamento di ogni fase di lavoro. Ogni dipendente può vedere subito se e come può procedere. Allo stesso modo, il responsabile della pianificazione può controllare a colpo d’occhio il livello di utilizzo effettivo delle macchine e individuare l’eventuale potenziale di ottimizzazione. È giusto fidarsi dell’istinto, ma è sempre preferibile basarsi sui fatti.

    Dati aggiornati e produzione paperless

    Se già prima di ProLeiS la Koller aveva ridotto drasticamente l’uso della carta nella produzione, oggi la carta è diventata del tutto superflua. “All’inizio c’erano naturalmente alcuni operatori, soprattutto tra quelli con maggiore anzianità di servizio, che preferivano spuntare le distinte base su carta e non si fidavano al 100% del software”, ricorda Schmittlein. “Da allora la situazione è cambiata e le distinte manuali parallele sono quasi del tutto scomparse. Alla fine, i vantaggi di ProLeiS sono risultati troppo evidenti anche al personale più conservatore”.

    Pagina di pianificazione personale

    Oggi l’operatore della macchina può vedere esattamente cosa troverà nella propria postazione per la fase di lavorazione successiva. È possibile vedere con grande trasparenza se tutto il materiale necessario è disponibile, se i programmi sono pronti e molto altro ancora. “In passato, queste informazioni dovevano essere chieste al caporeparto – e in sua assenza, non erano semplicemente reperibili”, aggiunge. “Oggi è sufficiente dare un’occhiata al Viewer: in ProLeiS, tutte le informazioni sono prontamente visibili. E sempre nella forma più aggiornata”. 

    Un sistema a semaforo permette di valutare la situazione a colpo d'occhio. ‘Rosso’ significa che non è ancora disponibile nulla per l’ordine da eseguire. ‘Verde’ significa che l'ordine può essere eseguito, mentre ‘giallo’ significa che manca qualcosa – e si può vedere esattamente che cosa e a chi è possibile richiederlo. “I dipendenti hanno tutte le informazioni di cui hanno bisogno per operare in modo autonomo ma con una visione d’insieme del processo”, spiega Schmittlein.  
    Il responsabile della pianificazione può vedere chiaramente il grado di utilizzo delle capacità di produzione disponibili. Le modifiche possono essere apportate con pochi clic – e i loro effetti vengono visualizzati in tempo reale.

    Acquisizione automatica dei dati nell'ERP

    Nel frattempo è stata implementata anche la connessione a SAP. “Il nostro gruppo si occupa anche di produzione in serie, e nel settore automotive l’uso di SAP è di fatto obbligatorio. Una delle nostre esigenze, ad esempio, era quella di comunicare i tempi di produzione degli stampi al sistema SAP adottato da tutto il gruppo, un’operazione che in passato veniva gestita manualmente. E non era esattamente un incarico piacevole”, spiega Schmittlein. “Con ProLeiS abbiamo trovato una soluzione che consente il trasferimento automatico di quei dati, con una notevole semplificazione di molti passaggi”.

    Pianificazione affidabile degli ordini

    Negli ultimi due anni, i responsabili di Koller hanno ottenuto grandi risultati con i loro referenti di ProLeiS. “La gestione dei progetti è diventata molto più fluida”, osserva Schmittlein. “Allo stesso tempo, anche le nostre analisi a posteriori su costi e problemi sono diventare più trasparenti, e ci permettono di affrontare le ottimizzazioni in modo estremamente preciso e mirato. Oltre ad avere acquisito una maggiore trasparenza e possibilità più ampie per gestire velocemente le variazioni, con ProLeiS abbiamo guadagnato in flessibilità e possiamo essere molto più affidabili, rapidi e precisi nel fornire indicazioni su prezzi, scadenze e disponibilità. È un aspetto da non sottovalutare, perché è anche su questi criteri che viene valutato un produttore di stampi. All’interno come all’esterno.  

    Primo piano sul MES ProLeiS

    Il MES (Manufacturing Execution System) ProLeiS riproduce digitalmente l’intero flusso degli ordini di un’azienda manifatturiera, con tutti i processi economici, tecnici e organizzativi necessari. Occorre coordinare non solo gli operatori, le macchine e gli altri fattori di produzione, ma anche le attività dei fornitori esterni, e un software MES come ProLeiS è la piattaforma tecnica ideale per l’acquisizione e il coordinamento di tutte queste attività. Ad esempio, consente una pianificazione ottimale basata su dati oggettivi, che assicura uno svolgimento armonizzato dell’intero processo. Ma un MES come ProLeiS può fare molto di più. Può fornire ad esempio valori di calcolo affidabili con cui preparare offerte fondate e competitive.