Title

Description

    Compensazione del ritorno elastico nelle superfici CAD degli stampi lamiera

    Morphing globale per una netta riduzione dei tempi di tryout

    Dopo la deformazione delle lamiere, le caratteristiche del materiale ne causano un ritorno elastico. Questo effetto viene compensato nello stampo: il pezzo viene inizialmente realizzato con una geometria “sbagliata” per poi arrivare, grazie all'azione del ritorno elastico, alla forma desiderata. L’applicazione manuale del ritorno elastico nello stampo causa un allungamento dei tempi in fase di tryout, oltre a rendere il processo meno sicuro.

    Per questa ragione, Tebis utilizza regole di morphing globali che consentono la deformazione completamente automatica di ogni superficie sulla base di analisi FEM, misurazioni, risultati di scansione o dati ricavati dall’esperienza – si ottiene così una compensazione del ritorno elastico che riduce sensibilmente il numero dei cicli di correzione. Con questo morphing a livello CAD le caratteristiche qualitative delle superfici, come la segmentazione, il grado polinomiale e le transizioni, vengono adattate in modo ottimale alle specifiche di deformazione. Le funzioni di analisi indicano quindi l’aderenza o meno alla norma e la qualità delle superfici deformate.

    Netta riduzione dei tempi 
    Grazie alla riduzione dei cicli di rettifica e correzione in fase di tryout
    Elevata affidabilità del processo
    Grazie a un sistema iterativo basato su previsioni, deformazioni e analisi a posteriori
    Elevata qualità dei dati CAD
    La qualità delle superfici deformate soddisfa i requisiti previsti per la progettazione di stampi e superfici attive

    Molteplici regole di deformazione

    Tebis offre diverse possibilità per definire le regole di deformazione, che possono anche essere associate in varie combinazioni.

    Dai sistemi di simulazione

    I sistemi FEM specializzati nella simulazione della deformazione delle lamiere simulano il ritorno elastico e applicano determinate regole di compensazione, ad esempio con l’uso di due mesh triangolari. Tebis utilizza queste regole per deformare in modo completamente automatico l’area interessata della superficie attiva dello stampo.

    Dall'esperienza

    Se l'esperto sa che la lamiera avrà un ritorno elastico e sa come procedere per la sua compensazione, può definire in Tebis la regola di morphing più opportuna usando una coppia di superfici sostitutive (visibili sullo sfondo) che rappresenti la deformazione desiderata. Le regole possono anche essere specificate in termini di vettori e rotazione.

    Dal controllo dimensionale

    Tebis acquisisce i punti di misura rilevati sul pezzo di prova dopo il ritorno elastico, calcola le distanze rispetto al componente desiderato e compensa automaticamente le superfici CAD nello stampo.

    Dalla scansione

    Il confronto tra il componente di lamiera scansionato e le superfici CAD dello stampo mostra i punti in cui avviene il ritorno elastico. Per definire la regola di deformazione si utilizzano le mesh risultanti dal processo di scansione. Inoltre, le parti in lamiera scansionate possono essere velocemente convertite in superfici attraverso un semplice processo di reverse engineering (vedere la sezione sul reverse engineering di Tebis).

    Morphing di superfici di rivestimento esterne

    Sulla base di risultati di deformazioni simulate

    Tebis permette di importare le previsioni relative al ritorno elastico attraverso le interfacce dei sistemi di simulazione e di deformare automaticamente le superfici CAD. Quanto migliore è la qualità delle superfici di origine, tanto migliori saranno anche le superfici deformate risultanti. Tebis offre un pacchetto di funzioni completo per l’analisi e l’ottimizzazione delle superfici CAD prima e dopo la compensazione del ritorno elastico.

    video thumbnail
    Please accept Cookies.
    Please accept the Marketing Cookies for using the form.
    Activate Cookies
    Tebis acquisisce i dati per la compensazione del ritorno elastico dal sistema di simulazione e deforma di conseguenza le superfici di Classe A del rivestimento esterno
    L’andamento delle linee di riflessione denota l’elevata qualità delle superfici deformate

    Morphing di parti di lamiera

    Sulla base di punti di misura

    Tebis acquisisce i punti di misura rilevati sul pezzo di prova dopo il ritorno elastico, calcola le distanze rispetto alla geometria desiderata e compensa automaticamente l’intero componente di lamiera.

    video thumbnail
    Please accept Cookies.
    Please accept the Marketing Cookies for using the form.
    Activate Cookies
    Tebis calcola automaticamente i valori locali richiesti per la compensazione del ritorno elastico in base alle coordinate dei punti di misura e deforma di conseguenza l’intero componente di lamiera.
    Nell’analisi delle distanze, le aree invariate vengono rappresentate in verde, mentre le aree deformate appaiono in varie tonalità di blu e rosso.

    Altri link

    Progettazione e produzione di superfici attive ad alta precisione

    Tebis offre funzioni di progettazione automatizzate che permettono di specificare nelle superfici attive CAD lo spessore del metallo, gli effetti di assottigliamento e i rilievi dello stampo; il risultato è un enorme risparmio di tempo nella programmazione CNC, nella lavorazione a bordo macchina e nella fase di tryout.

    Maggiori informazioni
    Soluzioni di processo Tebis in Volkswagen

    "Con il processo precedente, se si dimenticava anche una singola area di pressatura la correzione poteva costare fino a 10.000 Euro. Oggi possiamo realizzare direttamente stampi per portiere che in passato richiedevano qualcosa come 160 ore di ripresa e correzione."

    Roland Schöbel, responsabile della produzione meccanica

    Werkzeubau Volkswagen AG, Wolfsburg, Germania

    Leggi il caso applicativo
    Reverse engineering per l’allineamento del mondo CAD al mondo reale

    La tecnica del reverse engineering è utile in tutte le situazioni in cui viene eseguita una lavorazione manuale o viene modificato un modello CAD di un oggetto reale. Nella produzione di modelli, è possibile scansionare i veicoli e gli oggetti di design modellati in argil...

    Maggiori informazioni
    Ottimizzazione automatica e manuale della qualità delle superfici CAD

    La qualità delle superfici CAD è il risultato delle caratteristiche algoritmiche dei sistemi CAD utilizzati, delle fasi di progettazione precedenti e dei processi di conversione eseguiti attraverso le interfacce. In molti casi, per la produzione di stampi plastica e stampi lamiera, è necessario acquisire e rielaborare dati CAD contenenti difetti qualitativi. Tebis facilita l’ottimizzazione...

    Maggiori informazioni

    Con la nostra nuova struttura organizzativa, e con l’uso della soluzione per la deformazione di superfici e delle funzioni di analisi e ottimizzazione di Tebis, siamo riusciti ad avere un controllo ottimale sul ciclo di correzione. Abbiamo conseguito risultati positivi in tutte le aree: i componenti arrivano alla macchina in tempi più brevi, i dati CAD e i programmi CNC possono essere aggiornati più facilmente e la qualità delle superfici è ulteriormente migliorata.

    Volkswagen AG

    Oggi, con il software di deformazione Tebis BRep riusciamo a completare in un giorno processi che in passato richiedevano un’intera settimana, con una notevole riduzione anche delle riprese manuali

    Björn Wind, Team leader per la preparazione della lavorazione e la produzione CNC, Merima Präzisions-Werkzeugbau GmbH
    Problematiche nella produzione di stampi lamiera

    Grazie alle funzioni dedicate è possibile eseguire la programmazione senza spessori virtuali: La preparazione delle superfici attive comprende la compensazione degli assottigliamenti della lamiera, l’inclusione delle superfici di pressatura e la progettazione libera di raggi negativi, facendo scomparire gli spigoli e le discontinuità visibili nella superficie dello stampo.

    Leggi l’articolo tecnico
    White paper Tebis: la deformazione della lamiera si evolve

    Tebis ha sviluppato processi efficienti gestiti via software pensati appositamente per il settore degli stampi lamiera, che consentono di automatizzare la produzione dei piccoli pezzi e di realizzare superfici di Classe A. Entrambi i processi permettono di ridurre apprezzabilmente le spese di produzione grazie non solo alla standardizzazione, ma anche al know-how acquisito dai singoli collabora...

    Download